Consapevolezza del cancro al seno: nuove frontiere

Ottobre è il mese della consapevolezza del cancro al seno. Prenditi il ​​tempo per saperne di più sulla malattia, su cosa puoi fare per combatterla e sui trattamenti all'avanguardia che stanno salvando vite.

Consapevolezza del cancro al seno: nuove frontiere

Si prevede che circa 1 donna su 8 riceverà una diagnosi di cancro al seno nel corso della sua vita. E il 70%delle donne che hanno un cancro al seno non hanno fattori di rischio identificabili. Continua a leggere per conoscere le molte facce diverse del cancro al seno, cosa puoi fare per ridurre il rischio, i modi migliori per tenere traccia dei cambiamenti all'interno del tuo seno e altro ancora.

  • Chi è il cancro al seno? : Scopri di più sulle celebrità e le personalità che hanno combattuto battaglie pubbliche contro il cancro al seno e su cosa hanno fatto per aumentare la consapevolezza e trovare una cura.
  • Prevenzione del cancro al seno : Riduci il rischio di cancro al seno. Ulteriori informazioni su cibi e ricette speciali per combattere il cancro al seno.
  • Se trovo un grumo, devo dire addio ai miei seni? : Scopri il processo che ogni donna attraversa quando scopre un nodulo che potrebbe essere un cancro.
  • Cure all'avanguardia : Una nuova procedura che potrebbe cambiare per sempre il mondo della cura del cancro al seno.
  • Mammografia migliorata : Una nuova ricerca suggerisce che una versione digitale più recente della mammografia può rilevare i tumori al seno pericolosi per la vita prima e in modo più accurato.

Chi è il cancro al seno?



Il cancro al seno è tutti. È una delle principali cause di morte negli Stati Uniti. Si prevede che circa 1 donna su 8 riceverà una diagnosi di cancro al seno nel corso della sua vita. Nel 2011, 230.480 donne e 2.140 uomini si stima che abbiano ricevuto una diagnosi di cancro al seno invasivo negli Stati Uniti.

Molte celebrità famose hanno combattuto (e talvolta perso) battaglie pubbliche contro il cancro al seno, tra cui:

  • Olivia Newton John: Diagnosi nel 1992 all'età di 43 anni: La cantante e attrice è attualmente una sopravvissuta al cancro al seno da 19 anni. 'Quando hai a che fare con il cancro, la tua mente è una parte importante della tua guarigione quanto il tuo corpo', lei dice . Dal 2008 raccoglie fondi per la realizzazione del Olivia Newton-John Cancer and Wellness Center nella sua città natale di Melbourne, in Australia. Il centro è progettato per fornire trattamenti contro il cancro all'avanguardia disponibili da nessun'altra parte in Australia.
  • Christina Applegate: Diagnosi nel 2008 all'età di 36 anni: Poiché sua madre è sopravvissuta al cancro al seno a 30 anni, l'attrice si è assicurata di sottoporsi a mammografie regolari. Il suo medico le ha consigliato di sottoporsi a una risonanza magnetica, che ha catturato un cancro che le mammografie avevano perso. Dopo i test genetici, ha scoperto di essere portatrice del gene BRCA 1, una mutazione che aumenta il rischio di cancro al seno e alle ovaie. Dopo una doppia mastectomia, è sana e sostiene il test del cancro al seno. Ha fondato Azione giusta per le donne: la Christina Applegate Foundation che educa le donne su cosa significhi essere ad 'alto rischio' di cancro al seno e le incoraggia a parlare con i loro medici dello screening appropriato.
  • Sheryl Crow: diagnosticata nel 2006 all'età di 44 anni: Il suo cancro è stato rilevato precocemente tramite una mammografia di routine. Dopo una nodulectomia e radioterapia, è diventata la sostenitrice definitiva della prevenzione del cancro al seno e delle mammografie di routine. Ha parlato della sua diagnosi Spettacolo . Guardala rispondere alle domande del pubblico su cancro al seno, meditazione, maternità e altro ancora. .
  • Minnie Riperton: diagnosticata nel 1976 all'età di 28 anni: Conosciuta per la sua fenomenale estensione vocale e il suo singolo di successo del 1975 'Lovin 'You', Riperton è stato diagnosticato nel 1976 un cancro al seno e ha perso un seno a causa di una mastectomia. È diventata portavoce della campagna 1978-79 dell'American Cancer Society e ha ricevuto il Courage Award dell'American Cancer Society. Ha perso la sua battaglia contro il cancro al seno il 12 luglio 1979 all'età di 31 anni, lasciando suo marito, il cantautore Richard Rudolph, e la figlia, l'attrice Maya Rudolph.
  • Bette Davis: diagnosticata nel 1983 all'età di 75 anni: Davis era un'attrice leggendaria con oltre 100 ruoli cinematografici, televisivi e teatrali al suo attivo. Dopo la diagnosi e la successiva mastectomia, alla fine ha continuato a recitare prima di morire nel 1989 all'età di 81 anni.

Altre celebrità a cui è stato diagnosticato un cancro al seno includono:

  • Kathy Bates: diagnosticata nel 2012 all'età di 64 anni
  • Suzanne Somers: diagnosticata nel 2001 all'età di 54 anni
  • Edie Falco: diagnosticata nel 2003 all'età di 40 anni
  • Wanda Sykes: diagnosticata nel 2011 all'età di 46 anni
  • Kylie Minogue: diagnosticata nel 2005 all'età di 36 anni
  • Cynthia Nixon: diagnosticata nel 2006 all'età di 40 anni
  • Robin Roberts: diagnosticato nel 2007 all'età di 46 anni
  • Jane Fonda: diagnosticata nel 2010 all'età di 72 anni
  • Elizabeth Edwards: diagnosticata nel 2004 all'età di 55 anni
  • Giuliana Rancic: Diagnosi nel 2011 all'età di 36 anni
  • Melissa Etheridge: diagnosticata nel 2004 all'età di 43 anni
  • Diahann Carroll: diagnosticato nel 1998 all'età di 63 anni

Il cancro al seno è più comune di quanto pensi, ed è per questo che la consapevolezza è così importante.


come correggere il tipo di corpo surrenale

Successivamente, suggerimenti su come prevenire il cancro al seno.


Come prevengo il cancro al seno?


Un grammo di prevenzione vale una libbra di cura e spetta a te prendere le misure appropriate per ridurre i fattori di rischio e proteggerti. Ci sono alcuni fattori di rischio permanenti che aumentano il rischio, come la storia familiare e l'aumento dell'età. Quello che segue, dell'American Cancer Society (ACS), è un file elenco completo dei fattori legati allo stile di vita che può aumentare il rischio di cancro al seno:

  • Obesità: Avere grasso in più nel tuo corpo può aumentare i livelli di estrogeni, che possono 'aumentare le tue possibilità di contrarre il cancro al seno'. Inoltre, le donne in sovrappeso tendono ad avere livelli di insulina più elevati, che sono stati 'collegati ad alcuni tipi di cancro, incluso il cancro al seno'.
  • Attività fisica: L'attività fisica conferisce numerosi vantaggi, incluso un minor rischio di cancro. In uno studio della Women's Health Initiative, “da 1,25 a 2,5 ore a settimana di camminata veloce ha ridotto il rischio di una donna del 18%. Camminare 10 ore alla settimana ha ridotto un po 'di più il rischio. '
  • Alcol: Molti studi hanno collegato l'uso di alcol a un aumento del rischio di cancro al seno e più si beve, maggiore è il rischio.
  • Avere figli: Poiché tendono ad avere una maggiore esposizione agli estrogeni, le donne che non hanno avuto figli o che hanno avuto il loro primo figlio dopo i 30 anni hanno un rischio di cancro al seno leggermente più alto.
  • Allattamento al seno: Sebbene la connessione non sia chiara, l'allattamento al seno può ridurre leggermente il rischio di contrarre il cancro al seno.
  • Controllo delle nascite: 'Gli studi hanno scoperto che le donne che usano contraccettivi orali (pillole anticoncezionali) hanno un rischio leggermente maggiore di cancro al seno rispetto alle donne che non li hanno mai usati'.
  • Terapia ormonale dopo la menopausa: ' L'uso della terapia ormonale combinata [con estrogeni e progesterone] dopo la menopausa aumenta il rischio di contrarre il cancro al seno. Può anche aumentare le possibilità di morire di cancro al seno '. Tuttavia, per ragioni non chiare, l'assunzione di una terapia a base di soli estrogeni non è stata collegata a un aumento del rischio di cancro al seno.

I fattori di rischio indicano che l'esposizione agli estrogeni è un fattore importante nel determinare il rischio di cancro al seno di una persona. L'esatta connessione tra i due non è chiara, ma molti ricercatori ritengono che alcuni tipi di cancro al seno abbiano recettori per gli estrogeni e siano innescato da estrogeni .


Gli alimenti che mangi hanno anche il potenziale per ridurre il rischio di cancro al seno. Di seguito sono riportati i migliori supercibi che hanno dimostrato di proteggerti dal cancro al seno. Incorporali il più possibile nella tua dieta quotidiana.

  • Tè verde: Tre tazze di tè verde al giorno possono prevenire il cancro al seno fino al 50% grazie al suo alto contenuto di antiossidanti EGCG. Spremi un po 'di limone nella tua tazza e aumenta il suo potere antiossidante 10 volte.
  • Aglio: questo il potenziatore dell'immunità ha anche proprietà antinfiammatorie.
  • Olio d'oliva: Questo grasso monoinsaturo può aiutare a sopprimere l'attività tumorale.
  • Curcuma: Questa spezia nota per il suo bel colore arancione aiuta anche a diminuire gli estrogeni. È stato dimostrato che anche solo 1 cucchiaino al giorno riduce la crescita del tumore. Ottieni la tua dose giornaliera mescolandola a condimenti per insalata, riso o piatti a base di verdure.
  • Verdure crocifere: Le verdure a foglia verde come il cavolo nero, il cavolo cinese e la bietola legano gli estrogeni nel tratto gastrointestinale e riducono la stimolazione del tumore. Disintossicano anche il fegato, quindi non hai tossine che fluiscono attraverso il tuo corpo che possono irritare le cellule e trasformarle in tumori precoci.
  • Alga marina: Ad alto contenuto di iodio, questo è un altro riduttore di estrogeni .

Ulteriori informazioni sul Alimenti quello combattimento Seno cancro e prova alcuni di questi facile - per - rendere ricette per prevenire il cancro al seno e prendersi cura della propria salute.


Essere vigili sulla propria salute è importante; tuttavia, nonostante i tuoi migliori sforzi per ridurre il rischio, potresti comunque sviluppare il cancro al seno. In effetti, il 70% delle donne che hanno il cancro al seno non ha fattori di rischio identificabili. È importante trovare i modi migliori per tenere traccia dei cambiamenti all'interno del seno, con esami del seno, mammografie o altri nuovi metodi. Le donne che catturano presto le masse in via di sviluppo hanno maggiori possibilità di sopravvivenza.


perdita di peso agopuntura prima e dopo

La task force sui servizi di prevenzione degli Stati Uniti (USPSTF) ha scioccato il paese con le sue linee guida del 2009 per lo screening del cancro al seno. A causa della mancanza di prove 'per valutare l'equilibrio tra benefici e danni', l'organizzazione ha iniziato a raccomandare regolari mammografie biennali per le donne dopo i 50 anni invece di 40. Nelle loro nuove linee guida, l'USPSTF ha citato i rischi, che includono 'psicologici danni, test di imaging non necessari e diagnosi di falsi positivi di cancro al seno '.

Tuttavia, nonostante le nuove raccomandazioni, molti medici riferiscono di utilizzare comunque le mammografie per sottoporre a screening 40 donne e qualcosa per il cancro al seno. A 2010 ABC News Il sondaggio ha rivelato che 21 medici su 24 ignorano le nuove linee guida USPSTF e dicono alle donne sulla quarantina di sottoporsi comunque a mammografie.

Uno studio svedese del 2010 ha giustificato alcune delle azioni di quei medici. Lo studio ha rilevato che l'inizio della mammografia per le donne all'età di 40 anni anziché ai 50 anni era associato a una riduzione del 26% del rischio di morte per cancro al seno. Gli esperti dovranno riesaminare le attuali linee guida nei prossimi anni.

Poiché le linee guida tendono a cambiare, niente è più importante che sviluppare una relazione con il proprio medico per discutere i pro e i contro delle mammografie o di altre immagini del seno. Devi prendere la prevenzione nelle tue mani.

Nelle news: Scopri di più sul motivo per cui la mammografia digitale può rilevare tumori al seno pericolosi per la vita prima e in modo più accurato .

Successivamente, scopri di più su cosa dovresti fare se trovi un nodulo.

Cosa succede se trovo un grumo? Devo dire addio ai miei seni?

Primo passo: respira. Se trovi un nodulo, ricorda che può essere qualcosa che non è cancro, anche se potrebbe essere uno dei primi pensieri terrificanti che hai. Gli studi hanno dimostrato che l'80% di tutti i noduli non è un cancro, specialmente nelle donne sotto i 40 anni.

Secondo passaggio: consultare il medico. Anche se la maggior parte dei grumi non è un cancro, dovrebbero comunque essere controllati. Il medico eseguirà un esame clinico del seno e determinerà se è necessaria un'ulteriore valutazione. Lei o lui può suggerire di seguire il nodulo per alcuni mesi, programmarti una procedura di imaging del seno (come una mammografia o un'ecografia) o indirizzarti a uno specialista, di solito un chirurgo della mammella.

Questo processo può essere molto spaventoso e ansiogeno. Potresti essere tentato di ignorare del tutto il nodulo e non fare nulla; tuttavia, prima viene studiato un nodulo potenzialmente canceroso, meglio è.

Le seguenti sono condizioni non cancerose che possono sembrare un nodulo:

  • Cisti: sacche piene di liquido che si sviluppano da lobuli o dotti dilatati. Si verificano più comunemente nelle donne tra i 40 ei 50 anni. Una rapida ecografia può identificare le cisti. Di solito non richiedono trattamento, ma possono essere rimossi inserendo un ago nella cisti e aspirando il fluido in una siringa, una procedura chiamata aspirazione.
  • Fibroadenomi: escrescenze fibrose benigne che si formano principalmente nelle donne più giovani tra i 20 ei 20 anni, anche se alcune possono formarsi più tardi nella vita. Un fibroadenoma grande e in crescita può essere rimosso chirurgicamente. Avere seni fibrosi non aumenta il rischio di cancro, ma può rendere più difficile trovare tumori in crescita sulle mammografie.
  • Pseudolump: aree di tessuto mammario normale denso che possono svilupparsi nelle donne in premenopausa.

Successivamente, scopri un nuovo trattamento per il cancro al seno che potrebbe un giorno eliminare gli interventi chirurgici invasivi.

Sopravvivenza prolungata: trattamenti all'avanguardia

Molto tempo fa, il trattamento per il cancro al seno comportava una mastectomia radicale: la rimozione chirurgica del seno, del capezzolo, del tessuto mammario e dei linfatici sottostanti, che possono potenzialmente trasportare le cellule tumorali in altre parti del corpo. Molte donne sono morte a causa della procedura stessa.

Ora sono state sviluppate procedure meno invasive. Molte donne ricevono una nodulectomia, una procedura che comporta la rimozione chirurgica del tumore, salvando la maggior parte del seno stesso. Questo sarebbe seguito da un ciclo di chemio o radiazioni per assicurarsi che le cellule tumorali rimanenti siano sparite. È in uso anche una mastectomia più recente e modificata, che risparmia il capezzolo del seno e facilita la ricostruzione.

Attualmente, nuove tecnologie stanno sviluppando modi migliori e meno invasivi per trattare e curare questo cancro mortale. Attualmente, ci sono quasi 700 studi clinici nella nazione che stanno studiando nuovi metodi per curare il cancro al seno. Sebbene molti di loro falliscano, alcuni ci stanno riuscendo.

Quest'anno, i ricercatori del Cancer Genome Atlas Network hanno rivelato una ricerca che potrebbe cambiare per sempre il volto del trattamento del cancro. Dopo aver analizzato i tumori di 825 pazienti con cancro al seno, sono stati in grado di dipingere un quadro genetico più chiaro dei diversi tipi di cancro al seno che colpiscono le donne. Se sappiamo esattamente quali cambiamenti genetici si verificano nello sviluppo del cancro al seno, i medici saranno in grado di prescrivere trattamenti più accurati per eliminare il cancro esistente e prevenire eventuali recidive.

I quattro tipi di cancro sono:

  • Cancro al seno di tipo basale: Questo tipo di cancro particolarmente mortale è più raro degli altri tipi. Questo tipo di cancro assomiglia ad alcune forme di cancro ovarico e ad alcuni tumori polmonari e può rispondere a trattamenti simili, come gli inibitori di PARP, progettati per trattare i tumori ovarici.
  • Cancro al seno Luminal A: A differenza dei tumori basali, questo tipo di tumore è sensibile agli estrogeni e può rispondere ai bloccanti ormonali meglio degli altri tipi.
  • Cancro al seno luminale B: Come il Luminal A, anch'esso è sensibile ai bloccanti ormonali ma tende ad essere più resistente. Questo tipo può rispondere meglio a una combinazione di terapia ormonale e chemioterapia.
  • Cancro al seno arricchito con HER2: Questo tipo di cancro tende a derivare la sua crescita dalla produzione eccessiva di HER2, una proteina che guida la crescita delle cellule tumorali. Un farmaco HER2-bloccante, come Herceptin, può essere fondamentale per il suo trattamento.


cos'è la dieta dell'olio di cartamo cla?

Dott . vendetta Simmons , Chief Breast Surgeon presso il New York Presbyterian Weill Cornell Medical Center di New York City, è l'investigatore principale di questo studio. 'Uno dei motivi per cui mi piace la crioablazione è perché è così indolore per il paziente', dice. 'Quando si esegue la minuscola incisione cutanea, si entra con la sonda e si inizia il processo di congelamento, il congelamento si comporta da solo come un anestetico'.

Le prime ricerche suggeriscono anche che l'uso della crioablazione per uccidere le cellule tumorali può stimolare il sistema immunitario a combattere qualsiasi recidiva del cancro. Simmons aggiunge: “Con il congelamento, le cellule effettivamente scoppiano, e così le cellule muoiono, ma il DNA del cancro viene quindi rilasciato nel tuo sistema. Non è vitale o vivo, ma è riconoscibile dalla risposta immunitaria del tuo corpo. Questo è ciò che pensiamo stia accadendo con il crio che non pensiamo stia accadendo con le altre tecnologie. '

Il tempo ci dirà se questa procedura è più efficace della chirurgia per curare alcuni tipi di cancro al seno. Una simulazione video della procedura, fornita da Sanarus , è sotto.